le ville di Ravello

Immersa nella natura e con ai suoi piedi, il mare, sorge Ravello. Su questo breve promontorio, due gioielli esibiscono le proprie meraviglie; sono villa Rufolo e villa Cimbrone, luoghi che hanno incantato numerosi artisti, i quali vi hanno trovato ispirazioni per numerose opere. Qui, nei giardini di villa Cimbrone, Riccardo Wagner esclamò:""Il giardino magico di Klingsor è trovato"".

Villa Rufolo, fu realizzata nel XII  Secolo ad opera dell'omonima famiglia Rufolo. L'ingresso della villa è situata sulla piazza principale di Ravello, da cui è ben visibile la torre a forma quadrangolare, in stile arabo. Splendidi giardini, che ogni anno ospitano il festival wagneriano.

Villa Cimbrone, anch'essa fu realizzata alla fine del XII secolo, costruita su alcuni ruderi di una villa romana. Appena entrati, sulla sinistra sorge il Chiostro, in cui sono evidenti due bassorilievi, il primo dei 9 guerrieri Normanni, il secondo dei 7 peccati Mortali. Poco oltre il vasto giardino che conduce al belvedere, da cui si scorge il panorama della Costiera. Percorrendo il giardino incontriamo numerose colonnine ed un tempietto, elementi questi che rendono particolarmente suggestivo l'insieme degli ambienti incontrati.