L'origine dei Cavalieri di Malta

Il primo ordine monastico-cavalleresco della Storia, quello, cioè, dei Cavalieri Ospedalieri di S. Giovanni di Gerusalemme,  fu fondato dallo scalese fra’ Gerardo Sasso, priore dell’ospedale amalfitano di S. Giovanni di Gerusalemme.  Il nuovo Ordine, destinato a diventare braccio armato dei crociati con l’avvento successivo di gran maestri francesi, fu approvato da Goffredo di Buglione nel 1099 e riconosciuto ufficialmente con bolla del 1113 da papa Pasquale II. L’organismo assistenziale e cavalleresco amalfitano rispecchiava proprio i grandi valori spirituali e filantropici caratteristici della nobiltà amalfitana, emblematicamente sanciti dall’adozione da parte di Gerardo, quale simbolo per i suoi frati-cavalieri, della croce ottagona bianca in campo nero, già contrassegno della repubblica di Amalfi riportato sui suoi tarì d’oro degli anni ’80 dell’XI secolo.